Una raccolta di foto per raccontare i 70 anni di storia del Circolo

La storia narra che il nostro Circolo nasca come OND (Opera Nazionale Dopolavoro) il 1° Ottobre 1936 e che il suo primo Direttore fosse un Funzionario del partito di nome Mario Desiato proveniente da Roma.

Solo dopo la guerra e con l’istituzione dell’ENAL nel 1948 fu denominato “Circolo Cittadino”, rappresentando il più alto esempio di esperienza associativa, su impulso di autorevoli esponenti della Città che si riconoscevano in un movimento che cercava di realizzare e promuovere nuove relazioni sociali, incoraggiando aggregazioni di diversa provenienza, in un contenitore non estraneo alla cultura, allo svago ed al divertimento, praticando un’austera e rigorosa selezione per l’ammissione dei Soci.

Dalla sua nascita ad oggi, il Circolo, pur tra storie di Assemblee e di Verbali tutt’altro che tranquilli, tra mille difficoltà e la marcata modificazione della sua composizione sociale e professionale, continua ad essere un punto di riferimento costante per molte manifestazioni artistiche, musicali, culturali e sociali che si realizzano all’interno dei suoi locali, in modo particolare nello splendido Salone di Rappresentanza sapientemente realizzato dall’ Arch. Luciano Pieri.

Le prime attività consistevano soprattutto in feste da ballo che si svolgevano al suo interno per far distrarre gli “sminatori” che lavoravano per bonificare il terreno dalle mine disseminate durante la guerra. Inoltre è stato sede di riunioni, giochi di carte, corsi di Danza Folk tenuti da Paolo Salvagni e Mariettina Di Fazio. Sede del C.T.S.L. (Centro del Teatro e dello Spettacolo di Latina) il cui regista ed attore principale era tale Peppe Ghinighini. E’ stato per anni sede della Giuria Popolare del Festival di Sanremo e sede di collegamento RAI con la trasmissione “Cari amici vicini e lontani” condotta da Nunzio Filogamo. Vi si tenevano riunioni di “Boxe” all’aperto, concerti (famoso quello tenuto dalla Banda Americana del Corpo dei Marines della VI flotta navale), l’esibizione della Nazionale Polacca di Ginnastica Ritmica, presentazioni di libri di importanti scrittori (Roberto Gervaso, Alberto Bevilacqua, per citarne alcuni meno recenti, fino a Magdi Allam, Walter Veltroni, Antonio Pennacchi, Ernesto Petroselli, Luigi Canali, Tiziana Ferrario, Marcello Veneziani, Gianluca Campagna, Pietro Ceracchi e tanti altri difficili da ricordare e comunque più recenti. Si sono esibiti musicisti di fama Nazionale ed Internazionale, quali Marcello Rosa, Mike Melillo, Irio De Paula, Flavio Boltro, Jimmy Villotti, Antonello Vannucchi, Red Pellini, Lino Patruno, Stiepko Gut, Bruce Ditmas, Marco Zurzolo (solo per citarne alcuni). Da alcuni anni vi si ospita un’importante rassegna Jazz con artisti di assoluta rilevanza mondiale.

Nel 1983 vennero ammesse anche le donne e con piacere, nel 2016 uno spazio del Circolo è stato dedicato ad una di esse, Anna Maria Cervellera che lo considerava come la sua seconda casa. Nel 2002 ha ospitato nei suoi locali gli studenti dell’Università La Sapienza e nello stesso anno si è provveduto all’intestazione a Sante Palumbo imprenditore di spessore unico e benefattore della nostra Città. Oggi ospita nei suoi locali le associazioni Aeroclub Latina, Bridge Latina, Burraco Latina, Biliardo Stecca Latina, Latina Jazz Club e Associazione Stampa Romana.

Questa breve presentazione, volutamente priva di commenti, vuole ricordare tutti i Presidenti che nel corso di 70 anni, hanno rappresentato il Circolo Cittadino “Sante Palumbo”. Essi con diversi stili ma con un’unica autentica passione, hanno sicuramente dato qualcosa, con discrezione, umiltà, dedizione e senza clamori ma accomunati da un un unico filo conduttore fondamentale: il mantenimento della memoria come valore di socialità.

Ad essi, indistintamente, si rivolge un sentito ringraziamento. Soprattutto a chi, non essendo più fra noi, rimarrà per sempre nel ricordo di questo sodalizio.

Rag. Giulio Antonelli

Rag. Fernando Bassoli

Ing. Aldo Ferretti

Dott. Bernardo Borretti

Cav. Sante Palumbo

Avv. Ezio Lucchetti

Rag. Bernardino Di Muro

Rag. Armando Iaccarino

Avv. Eugenio Postiglione

Dott. Alfonso De Paolis

Dott. Fortunato Lazzaro

Gen. Franco Massafra

Avv. Alberto Stellato

Dott. Claudio Serafini

Rag. Bernardino Di Muro (Pro Tempore)

Avv. Sergio Iucci

Dott. Alfredo Giovanni De Santis

Condividi

One comment

  1. Mi permetto di fare una “piccola” precisazione che magari a molti non interesserà però il fondatore Mario Desiato era mio nonno!questo per dirvi che leggendo “gerarca fascista” l’avrò fatto un po’ rivoltare nella tomba in quanto mio nonno era di tutte altre vedute ma fu “costretto” ad indossare quella divisa per motivi facilmente intuibili vista l’epoca

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *